Alla ricerca del Tempo perduto...

Reply

Filastrocche per la Festa del PapÓ

« Older   Newer »
icon12  view post Posted on 9/3/2009, 18:04 Quote
Avatar


Founder
del Forum
Alla ricerca del Tempo perduto...


Group:

L'Essenza
del Tempo
Posts:
10,467
Location:
dalla spumeggiante Fantasia del Tempo...

Status:



Filastrocche e poesie per la Festa del PapÓ


"Al babbo"
Questa mattina ho chiesto al mio tenero cuore:
"Suggeriscimi tu qualche detto d'amore,
suggeriscimi tu qualche soave accento
per fare il mio babbo contento!".

E il mio cuore mi ha risposto:
"Digli questo soltanto:
Ti voglio bene...
ma tanto, tanto, tanto..."

* * *

"Al mio babbo"
Al mio babbo un bacio e un fiore,
al mio babbo tanto amore,
tanto amore che parla e dice
che il mio babbo sia felice!

* * *

"Al mio papÓ"
PapÓ devo dirti una cosa importante,
non ridere sai, Ŕ interessante!
E' stata proprio brava la mia mamma
a darmi un papÓ come te,
sei il pi¨ simpatico che ci sia,
sei proprio il papÓ che ci voleva per me.
Per la tua festa : un dono, un fiore,
ma non sono io il regalo migliore?
E se qualche volta ti prende la malinconia,
pensa a me e ti ritornerÓ l'allegria.

* * *

"Al papÓ"
Che bello giocare con le costruzioni
e poi quando Ŕ sera guardare i cartoni;
che gioia dipingere con i pennarelli
e mettere assieme i puzzle pi¨ belli.
Ma il momento magico anche oggi sarÓ
quando ritorni tu: PapÓ!

* * *

"Babbo"
(di Lilla Lipparin)
Babbo, quando eravamo piccini
tu ci tenevi sui tuoi ginocchi,
non avevamo balocchi
perchŔ eravam poverini;
ma nella stanza oscura,
quando calava la sera
anche se la stagione era dura
facevi nascere la primavera.
Illuminavi la stanza di stelle,
di lucciole, di fiammelle,
la riempivi di fiori,
di trilli, di canti, di odori:
Gli angeli venivano a cento
avvolti nel velo del vento
e con i gigli fatati
sfioravano i nostri occhi,
ci davano sogni incantati,
facevan di noi lievi fiocchi,
fiocchi leggeri in cammino
per un viottolino di stelle........
Babbo, che nostalgia
di sedere sui tuoi ginocchi,
di sentire nel sonno
i tuoi occhi vegliarmi.
E addormentare il mio dolore,
e addormentare il mio tormento,
essere un fiocco nel vento
e un canto per il tuo cuore.
Ma se ti vengo accanto
nella casina di terra,
quella che ti rinserra
e dove sei tutto solo,
non c'Ŕ per te che il mio pianto,
non c'Ŕ per me che il tuo canto,
nel canto dell'usignolo.

* * *

"Doman domani Ŕ festa"
Doman domani Ŕ festa:
si cuoce la minestra,
si cuoce il baccalÓ:
evviva il mio papÓ.

* * *

"Festa del PapÓ"
Oggi ho letto sul giornale
a caratteri cubitali:
"E' la festa del papÓ!"
Tanti auguri in quantitÓ!

* * *

"Il mio papÓ"
Lo conoscete il mio papÓ?
Ve lo presento: eccolo qua!
Ma non Ŕ vero che Ŕ un tesoro?
Un paparino tutto dĺoro.
Se fa il severo, quando sĺarrabbia,
mi dice: "A letto!".
Io lo abbraccio, gli do un bacetto.
A questo punto subito molla,
diventa dolce, di pastafrolla.

* * *

"Il Principe"
(di Marco Moschini)
Arriva un Principe
con un cavallo bianco:
viene da lontano
e sembra molto stanco.
Al posto della spada
c'Ŕ l'ombrello
e c'Ŕ il cappotto
al posto del mantello;
per˛ a guardarci bene
il cavallo non ce l'ha,
io gli corro incontro
e gli dico: "Ciao papÓ!"

* * *

"Il ritorno del babbo"
Povero babbo! Stanco, scalmanato,
tutte le sere torna dal lavoro;
ma per cantar la nanna al suo tesoro
ha sempre un po' di forza e un po' di fiato.

Casca dal sonno; eppure fa un balletto
col bimbo che gli siede in braccio stretto.
Non ne pu˛ pi¨, ma canta a faccia a faccia
col bimbo addormentato tra le braccia.

* * *

"PapÓ"
Par che ogni giorno il babbo si diverta
ed io resto a guardarlo a bocca aperta:
come un pagliaccio il viso s'impiastriccia
e a destra e a manca poi se lo stropiccia.

* * *

"PapÓ, se tu sentissi"
PapÓ, se tu sentissi come mi batte il cuore,
se premo con la mano,
mi batte pi¨ forte ancora:
sai tu dirmi perchŔ batte cosý?
PerchŔ il mio amore per te sta tutto qui!

SPOILER (click to view)
Nota: mentre recita la frase "PerchŔ il mio amore per te sta tutto qui!", il bambino si mette la manina sul cuore.

* * *

"San Giuseppe"
- San Giuseppe vecchierello
cosa avete nel cestello?

- Erba fresca, fresche viole
nidi, uccelli e lieto sole!
Nel cantuccio pi¨ piccino
ho di neve un fiocchettino,
un piattino di frittelle
e poi tante cose belle!
Mentre arriva primavera
canto a tutti una preghiera,
la preghiera dell'amore
a Ges¨ nostro Signore.

* * *

"Se sei arrabbiato"
Se sei arrabbiato
perchÚ nel traffico ti sei stancato,
caro papÓ riprendi fiato:
il mondo Ŕ bello ma un po' affollato.

Caro papÓ se sei un po' teso
ed il lavoro ti sembra un peso,
tu pensa sempre: sei nel mio cuore,
ti voglio bene a tutte le ore.

* * *



Edited by Millam - 21/3/2009, 05:13


image

image

image
image

image

image
image

image

image




image

image

image

image

 
PM Email Web  Top
0 replies since 9/3/2009, 18:04
 
Reply